Presentazione dell’iniziativa

Uto Ughi per Roma è il festival della musica classica fortemente voluto, ideato e diretto da Uto Ughi per aprire la grande musica al più vasto pubblico e in particolare ai giovani. Perché questo grande patrimonio culturale, artistico, storico e spirituale non è adeguatamente conosciuto soprattutto, ma non solo, da parte dei giovani che hanno sempre più rare occasioni di ascolto e di coinvolgimento.

L'iniziativa nasce sedici anni fa caratterizzandosi per la gratuità degli ingressi, su prenotazione; la valorizzazione dei giovani talenti, presenti in programma accanto ai più noti interpreti: solisti, formazioni e orchestre di tutto il mondo; il successo di pubblico, di critica, di stampa che l'ha accolta fin dall'inizio. Nel 2003, sulla base del crescente successo della manifestazione, Ughi costituisce l'associazione "Uto Ughi per i Giovani". Quella che allora sembrava una scommessa azzardata oggi è una tradizione consolidata che in tutti i suoi concerti ha da sempre fatto registrare il tutto esaurito. L'idea di Ughi è diventata un'emozione concreta che ha già coinvolto centinaia di artisti internazionali e centinaia di migliaia di spettatori.

Associazione Uto Ughi per i Giovani

dati ex Legge n.112 del 07.10.2013

CARICHE SOCIALI
presidente: Uto UGHI
vicepresidente: Maryse REGARD
consiglere delegato: Duilio GIORGIO
consoglio direttivo: Uto UGHI, Maryse REGARD, Claudio BARRACCHIA

Tutte le cariche sociali sono gratuite. Non sussistono compensi di vertice.

  • La tensione dei Filarmonici di Roma nel concerto di inaugurazione all'Auditorium Conciliazione
  • La concentrazione di Alexander Romanowsky nel recital al Teatro Olimpico
  • La soddisfazione di Vincenzo Mariozzi nel dirigere l'Orchestra Giovanile a Santa Maria in Ara Coeli
  • La passione di Bruno Aprea nel Corso di formazione orchestrale a Santa Sabina
  • L'attenzione di una giovane allieva della Masterclass di violino tenuta da Uto Ughi a Santa Cecilia
  • L'impegno di Uto Ughi nel concerto con I Filarmonici di Roma dedicato ai detenuti di Rebibbia
  • Il feeling tra Luciano Michelini e Cicci Santucci nel suonare insieme celebri colonne sonore internazionali a Santa Cecilia all'Aventino
  • L'incontro dei solisti Ughi e Regard, violini, Francesco Fiore, viola e Franco Maggio Ormezowsky, violoncello, a Santa Maria in Ara Coeli